Cos’è il tennis?

tennis
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

 

In preparazione del grande slam Roland Garros che si terrà questa primavera dal 18 maggio al 7 giugno si stanno svolgendo i tornei ATP e WTA sulla terra rossa.

Noi di Trading sportivo bidirezionale abbiamo deciso di dedicare questo articolo ai nostri utenti che non si sono ancora avvicinati al trading sul tennis ma che vorrebbero iniziare ad approcciarsi e arrivare preparati al prossimo grande Slam! Per poterlo fare però, è necessario conoscere questo sport…

Cos’è il tennis?

Il tennis è uno degli sport più amati dai trader, con regole differenti dal calcio e quindi con possibilità di guadagno (e di perdita) diverse; i due possibili esiti (o vince uno o vince l’altro, il pareggio non esiste) e le quote che cambiano velocemente lo rendono molto versatile, tanto al profitto quanto alla perdita.
Per quanto concerne il regolamento, esistono partite composte da tre o cinque set (il grande Slam maschile è di tre); la vittoria è del tennista che ne vince due su tre o tre su cinque. Ogni set è composto da sei break (o game) in cui, a turno, prima batte un giocatore e poi l’altro; il primo ad arrivare a sei break vinti, si aggiudica il set; nel caso arrivassero a cinque pari, si avranno due break di vantaggio (per esempio, 7-5 o 5-7); in caso di sei pari, si andrà al tie break, uno spareggio in cui si aggiudica il set il primo giocatore che segna sette punti con almeno due punti di vantaggio dall’avversario (per esempio, 7-5, 8-6 eccetera).
Si dice che l’origine di questo punteggio abbia radici medievali e francesi; infatti, per tenerne conto, vi era un orologio in campo: ad ogni giocatore corrispondeva una lancetta, quindi ad ogni punto questa di muoveva di un quarto di giro (quindi 15-30-45); un giro completo significava “gioco”. Successivamente, per motivi di giocabilità, è stato introdotto l’advantage, perciò il terzo punto venne spostato in posizione “40”, non più “45”, che venne assegnato, appunto, all’advantage.
Per vincere il break bisogna superare il 40 e arrivare “alla fine dell’orologio”; se i giocatori arrivano 40 pari, al primo punto ci si aggiudica l’advantage (appunto il vantaggio) e se si segna di nuovo, si vince ilo break; se invece l’avversario segna il punto, si torna a 40 pari. In sostanza, bisogna avere almeno due punti di scarto per vincere il break. I tornei si possono svolgere su cemento, terra rossa o erba e sono individuali, quindi i tornei presuppongono premi in denaro versato direttamente al vincitore.

Ti ricordiamo, se non l’hai già fatto, di iscriverti al nostro canale YouTube per visionare tutti i nostri video: https://www.youtube.com/channel/UCqhLsaq1FuyzRvJ-0kNz0Lg e a breve riceverete sul canale free le analisi dedicate al tennis: https://t.me/tradingsportivobidirezionalefree

Stay tuned!

Condividi!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
WordPress Lightbox Plugin